Ricerca libera
ultime misure previste nella bozza "DECRETO RILANCIO"

Di seguito si segnalano le principali misure allo studio del Governo per il “Decreto Rilancio”.

  • Indennizzo 600 euro. Ad aprile i 600 euro saranno riconosciuti a professionisti non iscritti agli ordini, co.co.co. in gestione separata, artigiani, commercianti, coltivatori diretti, stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali, lavoratori del settore spettacolo, lavoratori agricoli. A maggio 1.000 euro per i liberi professionisti titolari di partita Iva che hanno perso almeno il 33% del reddito nel secondo bimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 e ai co.co.co che hanno cessato il rapporto di lavoro.
  • Irap di giugno 2020. La cancellazione della rata di giugno dell’Irap (saldo e acconto) riguarderà tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato.
  • Ripresa dei versamenti. Dovrebbe scattare dal 16.09.2020 la ripresa dei versamenti delle ritenute, dell’Iva e dei contributi sospesi a marzo, aprile e maggio per le imprese che hanno subito cali di fatturato.
  • Crediti d’imposta. È previsto l’aumento al 50% del credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari; contributo una tantum fino a 500 euro per gli edicolanti; credito d’imposta del 30% della spesa nel 2020 per acquisto servizi di server, hosting e banda larga per le testate digitali.
  • Bonus vacanze. È allo studio un credito per nuclei familiari con Isee non superiore a 50.000, utilizzabile dal 1.07.2020 al 31.12.2020 per il pagamento di servizi offerti in ambito nazionale dalle imprese turistico-ricettive e dai b&b. Il credito è di 500 euro per ogni nucleo familiare (300 euro per i nuclei di due persone e di 150 euro per quelli formata da una sola persona). Il credito è fruibile per l’80% sotto forma di sconto (rimborsato poi al fornitore come credito d’imposta) e per 20% come detrazione di imposta.
  • Compensazioni e rimborsi. Per immettere liquidità nel sistema economico anche a favore delle famiglie favorendo lo smobilizzo dei crediti tributari e contributivi attraverso l’istituto della compensazione nel 2020, in sede di erogazione dei rimborsi fiscali non si applicherà la compensazione prioritaria tra il credito d'imposta e il debito iscritto a ruolo. Viene inoltre aumentato da 700.000 euro a 1 milione il limite annuo di crediti compensabili tramite modello F24.
  • Cassa integrazione. Per la Cassa integrazione da emergenza Covid-19 si profila una proroga con 14 settimane fruibili tra il 23.02.2020 e il 31.08.2020 e 4 settimane dal 1.09.2020 al 31.10.2020.
  • Congedi straordinari. È prevista la proroga dei congedi parentali fino a 30 giorni per genitori lavoratori dipendenti del privato con figli di età non superiore a 12 anni che riceveranno un’indennità al 50% della retribuzione; in alternativa è consentito cumulare il bonus baby-sitter da 600 euro del D.L. cura Italia che diventa di 1.200 euro per chi non l’ha ancora ottenuto, da spendere per i centri estivi e i servizi integrativi all’infanzia.
  • Bollette energetiche Pmi. È previsto un “taglio” dei costi delle bollette energetiche per le piccole e medie imprese per 3 mesi.
  • Reddito di emergenza. È il nuovo strumento per tutelare i nuclei in difficoltà che oscilla da 400 a 800 euro a seconda del nucleo famigliare.
  • Badanti e colf. Ai lavoratori domestici (non conviventi con il datore di lavoro) con uno o più contratti di lavoro, alla data del 23.02.2020, per una durata complessiva superiore a 10 ore settimanali è riconosciuta per i mesi di aprile e maggio 2020, un’indennità mensile di 500 euro, per ciascun mese.
  • Estensione credito d’imposta per locazioni commerciali. E’ previsto un credito d’imposta del 60% dei canoni di affitto pagati dalle imprese con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni, che hanno subito una diminuzione del fatturato o dei corrispettivi ad aprile 2020 di almeno il 50%. Il bonus riguarda tutti i beni ad uso non abitativo e si estende anche agli affitti di azienda con una riduzione al 30% del bonus fiscale. Per gli alberghi il credito è riconosciuto indipendentemente dalla perdita di fatturato subita.
  • Credito d’imposta spese di sanificazione. Ai soggetti esercenti arti e professioni, agli enti non commerciali, compreso il Terzo del settore e agli enti religiosi civilmente riconosciuti viene riconosciuto, sulle spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati, e di acquisto di dispositivi di protezione individuale e di tutela della salute, un credito d’imposta pari al 60% fino ad un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2020.
  • Cartelle esattoriali. È previsto il rinvio al 1.09.2020 delle notifiche di 22 milioni di cartelle esattoriali e di 8,5 milioni di atti di accertamento.
  • Modello 730. Una disposizione allarga la platea dei contribuenti che si avvalgono del modello 730 ai dipendenti senza sostituti per garantire i conguagli derivanti dalla dichiarazione dei redditi presentata mediante tale modello. Inoltre, sarà l’Agenzia delle Entrate a controllare i flussi informativi delle aziende che fanno richieste degli interventi con accredito diretto sul conto corrente bancario intestato al soggetto beneficiario.
  • Imu alberghi. È prevista la cancellazione dell’acconto Imu di giugno per gli alberghi e gli stabilimenti balneari, a patto che proprietario e gestore coincidano.
  • Contributi a fondo perduto. L’indennizzo dovrebbe essere proporzionale alle perdite di fatturato subite ad aprile 2020 rispetto allo stesso mese del 2019: secondo l’ultimo testo disponibile potrebbe essere del 20% per i fatturati fino a 400.000 euro, del 15% per quelli fra 400.000 e 1 milione e del 10% sopra tali limiti.
  • Settore primario. È istituito un “Fondo emergenziale a tutela delle filiere in crisi, con una dotazione di 450 milioni per il 2020, per il ristoro di danni subiti da agricoltura, pesca e acquacoltura. Ulteriori 100 milioni sono previsti per le imprese viticole che attuano misure di contenimento della produzione e miglioramento della qualità (“vendemmia verde”).

Ti piace questo contenuto? Condividilo sui social:

13-5-2020